Cucina tipica siciliana a Taormina

Specialità di pesce e piatti della tradizione siciliana.
Ristorante tipico nel centro storico della città, aperto tutto l’anno.

cucina tipica siciliana cucina tipica siciliana taormina

La cucina tipica siciliana di Taormina proposta da Pippo Vinciguerra, alla guida del ristorante A’ Zammara da oltre vent’anni, è sincera e schietta come solo i veri abitanti locali sanno essere. Pippo propone un menù ricco di specialità locali, a base di pesce, di carne e di ingredienti della zona, cucinati con sapiente maestria ed abbinati quotidianamente con grande cura. Ne risulta una cucina unica nel suo genere, basata su ingredienti tipicamente ‘poveri’ ma valorizzati al meglio nelle portate proposte dallo chef Vinciguerra ed abbinate con garbo ai corposi vini locali. 

Il menù proposto dal ristorante La Zammara fa rivivere d’incanto i piatti della tradizione siciliana, riportando in vita ricette storiche spesso dimenticate o sottovalutate dalla cucina di alto livello. Tra gli antipasti non mancano mai il misto di pesce marinato con rucola o verdure ed il misto di pesce affumicato. Due specialità semplici e particolari da degustare con calma per iniziare il pasto.


Tra i primi piatti, sono imperdibili:
- la pasta con le sarde (rigorosamente fatta in casa), un grande classico della tradizione siciliana; un piatto suggestivo di cui esistono diverse ricette ma tutte basate sui medesimi capisaldi: le sarde, la pasta fatta in casa ed ovviamente il finocchietto selvatico. Un piatto con note agrodolci, i profumi del mare ed i colori caldi della terra.
- la pasta alla Norma, una specialità catanese creata come omaggio ad una delle più belle opere del compositore Vincenzo Bellini (la Norma, appunto). Si tratta di un primo classico e gustoso, condito con pomodori freschi e melanzane fritte, un sugo guarnito poi con basilico fresco e ricotta grattugiata.
- la pasta mollica ed acciughe, un classico piatto povero del meridione, una ricetta che si realizza con pasta lunga, preparata sciogliendo i filetti di acciuga in padella, con aglio, olio e peperoncino. Si aggiunge poi la mollica di pane croccante, tostata in padella con olio ed aglio. Un piatto estremamente appetitoso.
…e poi…le pennette alla Zammara, con un sugo ricco ed intenso, i tagliolini con gamberi freschi e pistacchio, un abbinamento insolito e vincente.
Per quanto riguarda i secondi, naturalmente la proposta principale verte sul pescato della costa, che riceviamo fresco ogni mattina e su alcune specialità locali come
- gli involtini di pesce spada alla rusticana, preparati con pan grattato, pinoli, parmigiano ed uva passa e cotti in padella con cipolla, olio e alloro e ripassati in forno.
- le polpette alle foglie di limone, un piatto semplice ma che sprigiona un profumo ed un aroma buonissimi, rilasciati anche nella carne con una delicatezza unica.
…e poi…il filetto di pesce spada alla Zammara e gli involtini di carne alla rusticana.


Come contorno, due proposte tipiche ed imperdibili: la classica caponata di verdure e la parmigiana di melanzane, cotta nel nostro forno ogni mattina.
Non mancano le zuppe di legumi, a base di ceci, lenticchie e fagioli freschi, realizzate grazie alle ricette tradizionali tramandate in famiglia e particolarmente saporite. La zuppa di legumi è un piatto semplice e povero ma anche equilibrato e sano, arricchito con erbe aromatiche e diverse verdure di stagione. Adatto a chi segue un’alimentazione sana ma non vuole perdersi i piaceri della buona tavola assaggiando le ricette locali.
E poi, come da tradizione, ogni giorno lo chef Vinciguerra prepara una serie di piatti fuori menù, ricette particolari e piatti del giorno che fanno parte della tradizione culinaria locale e della cucina tipica siciliana di Taormina, scoperti nel tempo e riscoperti nel patrimonio storico della gastronomia dell’isola. Si tratta, quasi sempre, di ricette a base di pesce e legate al pescato del giorno, cosa che permette di portare in tavola un prodotto del territorio cucinato nella maniera migliore e garanzia di qualità, freschezza e raffinatezza. Un’occasione unica per assaporare pietanze inusuali, cucinate, spesso, raramente e spesso uniche nel logo genere, anche per il contesto in cui vengono consumate.


Il ristorante La Zammara, infatti, ti permette di cenare a lume di candela, nel suo splendido giardino di aranci, circondato da un muro di pietra dalle origini storiche e mantenuto nel tempo per offrire ai propri clienti un’atmosfera particolare ed emozionante.
Come dessert, un’ampia scelta: dalla cassata siciliana, prodotta artigianalmente, al semifreddo alle mandorle, una vera e propria specialità locale…oppure, se si desidera un fine pasto leggero, perché non provare un bel sorbetto all’arancia e limoncello o una mousse al limone? E per chi non è mai sazio, l’immancabile cannolo siciliano, da accompagnare con un buon caffè.